Speciale SISTRI

Il SISTRI è il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti nato nel 2009 ad opera del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Gli obiettivi primari di questo sistema sono quelli di informatizzare la filiera dei rifiuti speciali, combattere l'illegalità e facilitare il controllo da parte delle autorità competenti. 

 

Con il SISTRI si passa da un sistema cartaceo, che prevedeva 3 documenti (Formulario di identificazione dei rifiuti, Registro di carico e scarico e MUD), ad uno tecnologico atto a semplificare le procedure e gli adempimenti, ridurre i costi, ottimizzarne l'efficacia e l'efficienza e aumentare la trasparenza del processo. 

 

Il Decreto Legge n°101 del 31 agosto 2013 art.11, entrato in vigore dal 1 ottobre 2013, stabilisce che tutte le aziende organizzate in enti o imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi devono essere iscritte a SISTRI.

 

Tutte le aziende produttrici di rifiuti pericolosi devono aprire la scheda di movimentazione sul sistema SISTRI, ai fini di consentire al trasportatore di effettuare il ritiro dei suoi rifiuti classificati pericolosi. 

 

Nell'ambito della apparecchiature elettriche ed elettroniche e delle batterie significa che l'azienda che deve dismettere monitor, climatizzatori, frigoriferi, batterie al piombo o al litio, apparecchi radiologici, compressori… deve collegarsi a SISTRI ed aprire la prevista scheda di movimentazione. Tale scheda di movimentazione è il passo indispensabile per consentire al trasportatore che effettuerà il ritiro, di comunicare al SISTRI gli estremi del viaggio e recarsi presso l'azienda nel giorno stabilito.

 

Per garantire alle aziende un'assistenza continua Remedia TSR offre un servizio di consulenza operativa a 360 gradi.

Documentazione completa

Decreto Legislativo n. 49/14
Decreto RAEE

Decreto Legislativo n.152/06
Decreto rifiuti - Codice dell'ambiente

Decreto Legislativo n.188/08
Decreto Pile ed Accumulatori

Decreto Legislativo n.205/10
Modifiche al D.Lgs.152 - Introduzione SISTRI

Decreto ministeriale  n.65/05
Decreto 1contro1

Decreto 5 maggio 11 (IV conto energia)
Decreto 6 luglio 12 (V conto energia)

Decreti impianti solari fotovoltaici

Disciplinare Tecnico GSE (dic 2012)
Requisiti per i Sisitemi/Consorzi di riciclo

i punti di forza di remedia tsr

Convenienza

  • Tariffe competitive
  • Unico referente
  • Puntualità ed elevati livelli di servizio in tutta Italia

Qualità

  • Tracciabilità
  • Azienda parte di Consorzio Remedia
  • Migliori standard qualitativi ed operativi

Flessibilità

  • Assistenza qualificata
  • Personalizzazione del servizio
  • Realizzazione di progetti di innovazione