ISPRA: pubblicato il Rapporto rifiuti urbani

12/12/2018

È stato pubblicato il Rapporto ISPRA 2018 sulla produzione dei rifiuti urbani, che segna un calo anche per lo scorso anno. Nel il 2017, infatti, la produzione si attesta a 29,6 milioni di tonnellate di rifiuti urbani segnando una riduzione dell’1,7% rispetto al 2016. Tale calo di produzione risulta meno evidente se raffrontato al dato 2013, infatti nel quinquennio si registra una sostanziale stabilità della produzione (+0,08%).

 

La buona notizia è che oltre la metà dei rifiuti prodotti viene differenziata: nel 2017 la raccolta differenziata in Italia raggiunge la percentuale di 55,5% con valori più alti i valori al Nord (66,2%) e più bassi al Sud (41,9%), mentre il Centro Italia si colloca poco al di sotto della media nazionale (51,8%).

 

Il Veneto si conferma la regione con la più alta percentuale di raccolta differenziata pari al 73,6%, seguita da Trentino-Alto Adige con il 72%, Lombardia con il 69,6% e Friuli-Venezia Giulia con il 65,5%.

Per quanto riguarda il trattamento dei rifiuti urbani prodotti nel 2017, essi sono stati gestiti in 644 impianti. Lo smaltimento in discarica, pari a 6,9 milioni di tonnellate, interessa il 23% dei rifiuti urbani prodotti, con una riduzione del 6,8%. Le discariche operative, nel 2017, sono 123, 11 in meno rispetto all’anno precedente.

 

Il riciclo delle diverse frazioni provenienti dalla raccolta differenziata raggiunge, nel suo complesso, il 47% della produzione: il 20% è costituito dal recupero di materia della frazione organica e oltre il 27% dal recupero delle altre frazioni.

 

Per maggiori informazioni clicca qui



<< Torna all'elenco